La mia Palermo

Non so proprio da dove cominciare. Forse dall’aereoporto. Appena atterrata sono stata invasa da un inspiegabile senso di felicità, sprigionavo aspettative e vibravo di impazienza. Sono, -quanti?- quindici anni forse che non mettevo piede in Sicilia e me la sono subito sentita sento addosso come se fosse casa mia. Sangue che si sveglia? Non ci…