Forse non tutti sanno che…

Il curry e’ il piatto  base di Sri Lanka. Da quando siamo qui non abbiamo praticamente mangiato altro: curry con pollo, soprattutto. Ma anche con pesce o manzo. O vegetale. Diciamo che quando i cingalesi promettono un piatto ‘poco piccante’, ecco,  poi gli scappa la mano e il cibo e’ sempre infuocato. Ma ottimo.  Così è…

Durian, magico frutto all'aglio

Questo è il durian, frutto che non avevo mai visto, nè assaggiato prima. Devo dire che, fatta l’esperienza, non ho perso nulla nella vita. Si spacca come una noce di cocco e dentro ha due bozzoloni biancastri e mollicci annidati in una specie di corteccia bianca.  Superata una naturale ritrosia, l’abbiamo assaggiato. Flaminia ha dato…

Paese che vai, traffico che trovi

Ì Il capitolo traffico in ogni paese e’ immancabile. D’altra parte, paese che vai, traffico  che trovi…. Qui, in Sri Lanka, per esempio non vanno velocissimi, ma suonano costantemente. Ancora non ho capito per segnalare cosa e a chi. Lo vedremo più avanti. Forse.  Chiarissimo invece il concetto di ‘contromano creativo’.  Si è sempre al…

Il galateo secondo Budda

Il primo giorno di viaggio e’ dedicato a Anuradhapura, città dei record srilankesi. Prima capitale del regno nei secoli dei secoli, capitale più longeva, circa mille anni, ospita l’albero più vecchio del pianeta, il santuario più antico dell’isola e quello più grande. In effetti il posto e’ pazzesco. Tre ore di auto a nord di…

Il mondo di roma

Andre, ragazzone tedesco nemmeno ventenne alto 2.05 metri,  e Nicole, poliziotta canadese  giramondo, sono venuti a trovarmi a Roma. Una ‘coda’ del Costa Rica in Italia. Nonostante la differenza di età, vite, nazioni/continenti abbiamo ritrovato subito la sintonia. Con parecchi esilaranti scenette, però’, che non meritano il dimenticatoio. Palma d’oro, secondo me, ad Andre’. Prima…

Titoli di coda

Sono  arrivata alla fine di questa esperienza. Ecco i titoli di coda. Ci sono alcune persone senza le quali non solo la storia non sarebbe mai stata scritta, ma anche senza il cui sostegno, a volte un tantino implacabile, non ce l’avrei fatta mai.  Per prima voglio ringraziare Flaminia. Una mattina di primavera, nella piu…