Evitare Brexit si può

  Lo spiraglio è piccolo. Incerto, irto di cavilli e ovviamente rischioso, ma evitare Brexit si può. La rivolta dei remain, dal sindaco di Londra Khan a Scozia e Irlanda del nord, unita all’allarme mondiale incentivano l’inventiva per trovare il modo di evitare la rovinosa uscita del Regno Unito (già tempestivamente ribattezzato Regno Disunito). Partendo…

Fare futuro in piccole dosi

E poiché il futuro banalmente si nutre di piccoli passi, Ght (Global Health Telemedicine, per chi ancora non lo sapesse) raccoglie fondi e diffonde se stessa anche attraverso occasioni di incontro, che sono anche opportunità di scoprire bellezze di Roma. Che ce ne sono tante, ma poi va a finire che ce ne sono di…

Pre-giudicata

Io Virginia Raggi non la conosco personalmente. L’ho sentita parlare poche volte e nemmeno l’ho votata, se proprio vogliamo scoprire tutti gli altarini. Esagero: non mi piace manco la parola sindaca. Ecco. Però gli attacchi con il famigerato e mai rimpianto “metodo Boffo” non mi stanno bene. Mi meraviglio anche di Mario Lavia, che conosco…

Due riflessioni due sui ballottaggi

Un paio di riflessioni sui ballottaggi voglio farle pure io.  Sarà arrivato il messaggio a Matteo Renzi? Certo è molto chiaro: per quanto vuoi incartare le bugie, infiocchettarle con iperboli e inaugurazioni, gli elettori ti sgamano e ti bastonano. Perché loro, quegli zero virgola di crescita e di salari, quei posti di lavoro barcollanti e…

Il contagio della telemedicina

A scuola di telemedicina. Già, perché ovviamente per far funzionare i consulti a distanza la bacchetta magica non serve e nemmeno i consigli degli sciamani. Così non resta che studiare. Dream e Ght organizzano per questo due o tre corsi di formazione l’anno, uno sempre in Europa e almeno uno in Africa per mettere gli…

Ambizioni

“Cara, credo proprio che se continui così, nella vita potrai solo fare la sciampista”.  “Papa’, che idea fantastica”.  “Ti facevo più ambiziosa… Hai idea di cosa significhi passare tutto il giorno in un parrucchiere?”. “Parrucchiere? Che c’entra il parrucchiere? Magari ci posso andare un paio di volte a settimana per essere sempre in ordine, come…

Lo smartphone secondo mia madre

La tecnologia e mia mamma, ama et odi. Come si è capito dai miei ultimi post, mia madre non è ‘classica’. Quindi anche nell’approccio alla tecnologia si comporta in modo totalmente estraneo a logica e realtà. Per capirci, può scrivere “dove 6?” facendomi rabbrividire, ma anche compiacere di cotanta modernità, eppure non riuscire a scorrere…

Istinto materno

“Perché sai, io non mi sono mai sentita una mamma. Mi sono sempre considerata a parte. Io sono io, separata dagli altri, e poi ci sono i figli. Voi siete figli, io però non sono mamma. È noioso essere mamme, ci si sente legate, ci sono le responsabilità”. Dal suo letto di rediviva, mia madre…

Vecchiaia relativa

Mia madre (83 anni quasi) reduce da cinque giorni di terapia intensiva al policlinico, un paio di interventi di urgenza, insomma ripresa per i capelli: “ma sai che per la prima volta mi sono resa conto di essere vecchia? Non ci avevo mai pensato prima. Ora vedo in questo reparto un sacco di persone anzianissime…

Il 2 giugno delle donne

E’ il 2 giugno e io per ragioni personali sono stanca e preoccupata. Però il ragionamento quest’anno va fatto più che mai. 70 anni fa, la scelta della Repubblica. La Costituzione. Il primo voto delle donne. Sofferto e conquistato. Un passo dietro l’altro, le donne hanno mosso verso la libertà, l’affermazione di se stesse come…